Colonne Dercole Cosa Sono E Dove Si TrovanoColonne Dercole Cosa Sono E Dove Si Trovano

By | February 17, 2023

Colonne d'Ercole: Cosa Sono e Dove Si Trovano?

Le Colonne d'Ercole sono un leggendario paio di promontori situati all'estremità occidentale del Mediterraneo. Sono stati citati per la prima volta dal poeta greco Omero nell'Odissea, e sono stati successivamente menzionati da numerosi altri autori classici. Il nome "Colonne d'Ercole" deriva dal mito greco di Eracle, che si diceva avesse eretto due colonne per contrassegnare il limite occidentale del mondo conosciuto. La posizione esatta delle Colonne d'Ercole è oggetto di dibattito, ma la maggior parte degli studiosi ritiene che si trovassero nello Stretto di Gibilterra, tra l'Europa e l'Africa. Le Colonne d'Ercole erano considerate un luogo di grande pericolo e mistero. Si diceva che fossero custodite da mostri marini, come Scilla e Cariddi, e che fossero il punto di accesso all'Ade, il regno dei morti. Per molti secoli, le Colonne d'Ercole furono considerate il limite occidentale del mondo conosciuto. Tuttavia, con l'avvento dell'era delle esplorazioni, i navigatori europei iniziarono a superare le Colonne d'Ercole e ad esplorare l'Oceano Atlantico. Oggi, le Colonne d'Ercole sono ancora un luogo di grande fascino e interesse storico. Sono visitate da numerosi turisti ogni anno, che vengono ad ammirare la bellezza paesaggistica della zona e ad immergersi nella storia e nella mitologia di questo leggendario luogo. ###

Dove Si Trovano le Colonne d'Ercole?

La posizione esatta delle Colonne d'Ercole è oggetto di dibattito. Tuttavia, la maggior parte degli studiosi ritiene che si trovassero nello Stretto di Gibilterra, tra l'Europa e l'Africa. Alcuni studiosi sostengono che le Colonne d'Ercole fossero il Monte Abyla in Marocco e il Monte Calpe in Spagna. Altri sostengono che fossero il Capo Spartel in Marocco e il Capo Trafalgar in Spagna. ###

Le Colonne d'Ercole nella Mitologia Greca

Le Colonne d'Ercole sono menzionate per la prima volta nell'Odissea di Omero. Nel poema, Eracle viene inviato dal re Euristeo a recuperare i buoi di Gerione, un gigante a tre teste. Eracle viaggia fino all'estremità occidentale del mondo, dove incontra Atlante, il titano che sostiene il cielo. Atlante si offre di recuperare i buoi per Eracle, se quest'ultimo accetta di sostenere il cielo al suo posto. Eracle accetta, e Atlante parte per recuperare i buoi. Mentre Atlante è via, Eracle viene attaccato da Gerione. Eracle uccide Gerione e recupera i suoi buoi. Quando Atlante ritorna, si rifiuta di riprendere il cielo sulle sue spalle. Eracle lo inganna, dicendogli che ha bisogno di aiuto per aggiustare la sua tunica. Mentre Atlante si piega per aggiustare la tunica di Eracle, quest'ultimo riprende il cielo sulle sue spalle. Atlante è costretto a rimanere in piedi per sempre, sostenendo il cielo. Le Colonne d'Ercole sono menzionate anche in altre storie mitologiche greche. Si dice che fossero il luogo di nascita di Anteo, un gigante che era invulnerabile finché toccava la terra. Si dice anche che fossero il luogo in cui si trovava il giardino delle Esperidi, dove crescevano i pomi d'oro dell'immortalità. ###

Le Colonne d'Ercole nella Storia

Le Colonne d'Ercole sono state un luogo importante nella storia del Mediterraneo. I Fenici furono i primi a esplorare lo Stretto di Gibilterra, e stabilirono colonie lungo la costa della Spagna e del Marocco. I Greci seguirono i Fenici, e fondarono colonie in Sicilia, in Italia meridionale e in altre parti del Mediterraneo. I Romani conquistarono in seguito la maggior parte del Mediterraneo, e lo Stretto di Gibilterra divenne un importante confine tra l'Impero Romano e il mondo esterno. Dopo la caduta dell'Impero Romano, lo Stretto di Gibilterra divenne un luogo di pirateria e di conflitto. I Vandali, i Visigoti e i Bizantini combatterono tutti per il controllo della regione. Nel VIII secolo, i musulmani conquistarono la Spagna e il Marocco. Gli arabi chiamarono lo Stretto di Gibilterra "Bab al-Mandab", che significa "Porta delle Lacrime". Nel XV secolo, i portoghesi iniziarono ad esplorare l'Oceano Atlantico. Nel 1492, Cristoforo Colombo partì da Palos de la Frontera, in Spagna, con l'obiettivo di raggiungere le Indie orientali. Colombo credeva che le Colonne d'Ercole fossero il limite occidentale del mondo, e che fosse possibile raggiungere le Indie orientali circumnavigando l'Africa. Colombo non raggiunse mai le Indie orientali, ma scoprì l'America. La scoperta dell'America cambiò per sempre la storia del mondo. ###

Le Colonne d'Ercole Oggi

Oggi, le Colonne d'Ercole sono ancora un luogo di grande fascino e interesse storico. Sono visitate da numerosi turisti ogni anno, che vengono ad ammirare la bellezza paesaggistica della zona e ad immergersi nella storia e nella mitologia di questo leggendario luogo.


Chi Ha Spostato Le Colonne D Ercole

Chi Ha Spostato Le Colonne D Ercole Di Giulia Gri Matdid Italian Language For Foreigners

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito Elle Decor

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito Elle Decor

Alle Colonne D Ercole Omnis

Alle Colonne D Ercole Omnis

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito Elle Decor

Chi Ha Spostato Le Colonne D Ercole

Chi Ha Spostato Le Colonne D Ercole Di Giulia Gri Matdid Italian Language For Foreigners

Colonne D Ercole Confine Mito

Colonne D Ercole Confine Mito Realtà Giovanni Zucchetta Academia Edu

Le Colonne D Ercole Dolomiti Premiere

Le Colonne D Ercole Dolomiti Premiere Summit Of Pions

Prime Colonne D Ercole

Dove Erano Collocate Le Prime Colonne D Ercole 2 E Ultima Parte Paper

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito

Colonne D Ercole Storia Di Un Mito Elle Decor